lunedì 24 dicembre 2012

Buon Natale





Auguri di cuore a tutti voi.
Sarà meraviglioso aspettare la mezzanotte abbracciati, noi tre.
Il regalo più bello che potessi ricevere è nella foto qui sopra.
Vi auguro di realizzare ciò che il vostro cuore desidera....il mio è colmo in questo momento.
Baci.

giovedì 13 dicembre 2012

My favourite



Il calendario dell'Avvento continua..non sto qui a postarvi tutte le foto perché vi tedierei ma questa è una di quelle che preferisco e non sono riuscita a trattenermi.
Vi abbraccio con affetto e vi ringrazio per i bei commenti che lasciate; siamo davvero fortunate.
La prossima settimana finalmente arriva il papà che non la vede da un mese e mezzo...rimarrà di sasso.Mi sono resa conto di come crescano e cambino così velocemente i bimbi..
...di te amore mio non voglio perdermi niente....

mercoledì 5 dicembre 2012

La mia piccola guerriera


Sei nata in una calda mattina di luglio quando nessuno ti aspettava; hai deciso tu per noi, hai trovato il sentiero e sei venuta al mondo. Non ho capito un granché in quei momenti, ero terrorizzata ma allo stesso tempo rassegnata all’inevitabile, non potevo più fare nulla, se non ripetere allo sfinimento che eri troppo piccola.
Ti sei precipitata nelle nostre vite alle 12,53..uno scricciolo di 32 cm che pesava 930 grammi.
Non hai pianto, ho sentito un rantolo..hai dovuto lottare da subito, piccola mia. Non potevo vederti, il tuo papà si asciugava le lacrime mentre io ero pietrificata. Ti ho vista per un attimo, ho toccato la tua manina..era quanto l’unghia del mio pollice.
Ti ho rivista parecchie ore dopo un cappellino in testa, piena di tubicini, flebo ed un pannolino a farti da vestito.  Lì, tra quei terribili allarmi, sono riuscita a sciogliermi.. mentre ti accarezzavo dentro quella finta pancia riscaldata che avrebbe dovuto sostituirmi  ti ho promesso me stessa tra lacrime di angoscia.
Quei 47 giorni resteranno come cicatrici sotto pelle, non potrò dimenticare quel che lì abbiamo vissuto insieme ma mi hanno insegnato quanto tu sia forte, combattiva, determinata a discapito del fiore delicato che indica il tuo nome: la nostra piccola guerriera.
Da cinque mesi divido la mia vita con te e riesci a conquistarmi ogni giorno di più; hai dato nuovi colori alla mia vita e la straordinaria possibilità di sperimentare nuove e meravigliose forme d’amore.
In questi giorni hai cominciato a sorridere a me, a chi ti sta intorno con gridolini ed il naso arricciato.
Alla vita sorridi da sempre, da quella magica mattina calda di luglio

sabato 1 dicembre 2012

Il nostro primo Natale insieme



Oggi comincia il mio personalissimo calendario dell'Avvento; il mio piccolo miracolo giorno per giorno fino a Natale per ringraziare per l'incredibile fortuna avuta.

Colori i nostri giorni con i tuoi sorrisi, piccola grande guerriera. Ti amiamo immensamente.

sabato 20 ottobre 2012

Viola e Spank



Il 4 ottobre era la Data Prevista per il Parto.
Da adesso comincia la tua avventura nell'età corretta.
Intanto da tre mesi rendi speciale ogni nostro giorno.

Abbracci a tutti coloro che coi loro pensieri ti hanno portata fino a qui, con i tuoi quasi 4kg di dolcezza e simpatia!!

mercoledì 12 settembre 2012

Milioni di sogni



Sono ormai due settimane che il nostro piccolo miracolo è a casa con noi. Dopo qualche giorno di assestamento, eccola serena e beata tra le braccia di Morfeo.
Non smetto di guardarla e di innamorarmene giorno dopo giorno, forse perché ho rischiato di perderla o forse semplicemente perché sono una mamma, la sua MAMMA.


"......Il tuo pensiero, la tua esistenza, 
l'infinito umano è tutto qui. 
E' tutto qui....E' tutto qui... 
L'infinito umano è tutto qui." 






lunedì 27 agosto 2012

domenica 19 agosto 2012

Welcome to the another world ovvero la nostra vita nel "mondo parallelo"

L'11 luglio, insieme alla vita di mia figlia, è cominciata la mia avventura nel mondo della TIN (terapia intensiva neonatale).
Una vita scandita dagli orari di ingresso e di uscita, dalle attese fuori da una porticina che mi separa dallo splendido miracolo che poco più di un mese fa ha cambiato la mia vita. Tutti i giorni sono uguali, mentre io cambio, mi evolvo, ogni giorno scopro qualcosa di nuovo, imparo sempre più a decodificare segni, numeri, termini prima sconosciuti.
Le mie orecchie, anche a casa, percepiscono solo allarmi, beep sempre più forti che indicano desaturazioni, sbalzi di pressione, flebo fuori vena...una vita attaccata ad un monitor che decide se stanotte dormirai o resterai insonne; vedi la tua bimba dentro un'altra pancia, riscaldata, ossigenata che dovrebbe sostituire la tua, puoi toccarla dagli oblò, darle il tuo latte spingendolo dentro una siringa collegata al sondino che le esce da una narice, cambiarle il pannolino facendo le acrobazie, sperare nella marsupioterapia per sentire il suo odore, il suo calore e tenerla stretta a te mentre le lacrime scendono giù come lava..perchè bruciano e ti solcano il viso lasciando tracce indelebili. Ascolti le storie di tutti, ci si sente una grande famiglia, soffri insieme a loro, gioisci per l'arrivo di un passeggino perchè sai che significa dimissioni e sogni, immagini il tuo turno.

Viola, la mia splendida micetta, oggi a 40 giorni dalla sua nascita con ben un chilo e 635 grammi ha lasciato l'incubatrice ed è piacevolmente sdraiata su una culletta che è un primo passo verso l'indipendenza e nonostante oggi mi sembrasse tutto un sogno, solo oggi posso dire ad alta voce che la mia bimba sta bene e presto verrà a casa, la sua vera casa, con la sua mamma ed il suo papà.
Le lacrime oggi sono di gioia, pura e semplice felicità.

mercoledì 18 luglio 2012

Una settimana

Viola è al mondo da una settimana e sembra illumini tutto di una luce diversa. Dopo il calo fisiologico è riuscita in due giorni a prendere ben 80grammi che nel suo piccolo corpicino sono una cifrona!!!
Abbiamo cominciato la marsupioterapia; in pratica la mettono dentro la mia maglia a contatto con la mia pelle per circa tre ore...lì comincia la magia...le sue pulsazioni si uniformano alle mie, la saturazione dell'ossigeno arriva al massimo e lei si spalma su di me in totale relax.
L'emozione è stata indescrivibile...il senso della vita è tutto lì.

domenica 15 luglio 2012

Il nostro piccolo miracolo

Il nostro piccolo miracolo si chiama Viola.
Ad appena 4 giorni di vita ci fa l'ennesimo regalo: respira da sola, senza sonda, senza respiratore, con i suoi polmoni così piccoli, ma anche così determinati. Ci ha regalato il suo primo pianto, la nostra guerriera.
C'è un abbraccio enorme intorno a noi tre, lo sentiamo e lo teniamo stretto stretto.
Semplicemente GRAZIE.

sabato 14 luglio 2012

Viola e tutto l'amore del mondo

Mercoledì 11 luglio alle 12:53 è venuta al mondo per illuminare le nostre vite la piccola Viola.
Alla nascita, ad appena 27 settimane di gestazione, pesava solo 930 grammi.
Adesso lotta, la nostra piccola guerriera... e noi con lei.

martedì 10 luglio 2012

Aggiornamento...

Ieri sera sono cominciate delle fitte lancinanti, come quelle di arrivo del ciclo con conseguenti perdite di sangue alla minzione. Una nottata infinita, senza riuscire a dormire trafitta dai dolori e dalla preoccupazione. Stamattina visita dalla gine con Gatto ( non ha voluto che andassi da sola): lei pensa sia una cistite, mi ha prescritto un tampone vaginale, dell'antibiotico, del Buscopan per fermare le piccole contrazioni  e riposo; se i sintomi cominciano ad attenuarsi bene, se no di corsa al Pronto Soccorso!!!

..come color che son sospesi...

lunedì 9 luglio 2012

Sempre di venerdì

Quello che doveva essere un tranquillo weekend di shopping si è palesato all'alba di venerdì come un weekend difficile.. Perdite abbondanti, nuove, diverse e striate di sangue: cerco di non andare subito in panico e mi metto tranquilla a letto; nonostante il riposo, cominciano dei doloretti sempre più intensi al basso ventre, a sinistra  e la pancia è dura come non mai. Nel pomeriggio chiamo la gine che mi consiglia di andare al Pronto Soccorso: le perdite sono abbastanza liquide, potrebbe essere il sacco amniotico.
PANICO.
Al P.S. non c'è nessuno, entro praticamente subito: il battito c'è, collo dell'utero ok, bimba vivace, niente macchie di sangue. Consiglio della dottoressa fare un batteriologico, potrebbe essere una infezione, niente di che.
Inutile spiegare lo spavento, la tensione. Domani visita dalla mia ginecologa e speriamo di vederci chiaro. Il settimo mese comincia così...

mercoledì 4 luglio 2012

Sono state due settimane magiche!!Rilassanti, affettuose, indimenticabili..mancava solo il mio Gatto che è rimasto a Torino a lavorare. Sono tornata con l'umore un po' down..qui sto tanto da sola, mentre giù era tutto un susseguirsi di amici, parenti, granite, mare, shopping....(piango). Torino mi ha accolta con un caldo insopportabile che ha reso il nostro monolocale poco areato una vera e propria sauna! Mi trascinavo dal letto al divano tra una doccia e l'altra...adesso devo resistere ancora un mese  e poi si torna al mare (se tutto va bene!) tra campania, calabria e la mia adorata Sicilia! Il pancione cresce, dormire è sempre più complicato sia per le posizioni (mi manca dormire a pancia in giù) sia per l'insonnia che pare sia arrivata a tenermi compagnia. La bimba è attivissima, mi tiene compagnia ed io la intrattengo leggendole i libri che amo e cantando per lei...

...tu che sei ovunque 
la mia circonferenza 
tu che ti posi e non pesi 
ti muovi e commuovi 
e sei parte di me.....

(Niccolò Fabi)

lunedì 11 giugno 2012

Bye bye Torino

Mia cara Torino,
ti lascio per una decina di giorni, prenditi cura del mio Gatto.
Io vado al mare, al sole, dalla mia famiglia (sempre che riesca a mettere tutto nel bagaglio a mano!!).

Come si fa a rinunciare a questa meraviglia???

Baci.

giovedì 7 giugno 2012

Pronti, partenza, via!

Eccomi qui, tra una montagna di panni da stirare ed una casa da lasciare decente prima della partenza.  Finalmente si va; prima un weekend a Firenze dai genitori di Gio a destreggiarci tra una puntata all'outlet di Barberino, i pantagruelici pranzi ed una immancabile passeggiata in centro. Rientro veloce domenica pomeriggio perchè c'è l'Italia che gioca e poi si prepara il valigione per la mia amata Catania. Una decina di giorni di relax, sole, famiglia ed amici da condividere con la piccola acrobata che abita dentro me; ieri visita dalla gine, tutto procede bene e, all'alba del sesto mese, mi sento la persona più fortunata del mondo.

lunedì 28 maggio 2012

Ti sento

Eccoti qui, nella prima foto, un po' mossa perchè non stavi ferma un istante.
25 cm di dolcezza. Le misurazioni sono tutte meravigliosamente nella norma.
Non ho parole, solo amore.

giovedì 24 maggio 2012

Giovanni e Paolo


Vent'anni fa provai rabbia, vergogna ed indignazione, da siciliana, da italiana.
Oggi i miei sentimenti restano immutati.

La maglietta del corteo (il mio primo, da liceale)con questa immagine è ancora nel mio cassetto, perchè io non dimentico.

venerdì 18 maggio 2012

A metà del sogno

Oggi festeggiamo la metà del nostro viaggio, della nostra avventura; sono giorni strani, complicati, distratti. I miei pensieri sono spesso occupati da storie che mi colpiscono, mi rattristano, mi tengono sospesa, immobile, quasi "colpevole" della mia fortuna. In passato ho avuto anche io la mia dose di lacrime ed è forse per questo che sono diventata così "empatica" in queste situazioni; la notte è difficile prendere sonno, mille sono le paure, le ansie..poi sento qualche movimento strano (sarà lei?) ed allora mi impegno nel pensiero felice (quello che fa volare Peter Pan) e mi basta spostare lo sguardo al cuscino accanto, a quella testolona pelata che dorme beata per sorridere. Poi arriva Morfeo e con lui crampi, doloretti alla schiena e la notte non si dorme mai...

Non fa niente, è per un fine più grande..
Venerdì finalmente la morfologica, dopo due mesi la rivedrò; spero sia tutto ok, sono molto emozionata.
Poi comincerò a preparare il viaggio a Catania, lascerò Gatto un po' in solitudine e mi godrò un po' di sole, famiglia ed amici...

A proposito di persone speciali, ho avuto la fortuna di conoscere due persone che leggevo con ammirazione sul web, le autrici di Frollini a colazione e Tu come tutto quello che tocchi , due personalità diverse ma ugualmente profonde e sincere; un regalo per il mio cuore i loro sorrisi, le loro parole.

martedì 15 maggio 2012

Pensieri tristi

Ti penso e ti abbraccio da lontano, cara Anna.


http://www.youtube.com/watch?v=0DOo2qvEiUU&ob=av2n




Parlami dell'universo 
di un codice stellare che morire non può 
di anime in continuo mutamento 
e abbracci nucleari estesi nell'immensità 
dove tu mi stai aspettando adesso... 

...dentro una vertigine che danza 
e ci porta al di là del tempo 
sino a ritornare sulle labbra 
l'incanto è lo stesso 
perchè niente è cambiato 
anche se tutto è diverso. 

Cantami dell'universo 
di un codice stellare che mentire non può 
cadono nel vuoto in un momento 
miliardi di segnali 
che accendono l'immensità 
dove tu lo sai che poi mi perdo... 

...dentro a una vertigine che danza 
e ci porta al di là del tempo 
fino a ritornare sulle labbra 
l'incanto è lo stesso 
perchè niente è cambiato 
anche se tutto è diverso... 

perchè niente è cambiato 
anche se tutto sembra diverso... 

miliardi di segnali che accendono l'immensità.... 

...dentro a una vertigine che danza 
e ci porta al di là del tempo 
fino a ritornare sulle labbra 
l'incanto è lo stesso 
e tu sei... 
...dentro a una vertigine che danza 
e ci porta al di là del tempo 
...dentro a una vertigine che danza 
e ci porta al di là del tempo...


giovedì 3 maggio 2012

18 settimane

Non ti sento ancora o forse semplicemente non riesco a capirlo.
In questi giorni ti ho fatto conoscere i luoghi della tua mamma e del tuo papà, i sapori, gli odori, le persone care; in molti hanno portato qualcosa per te e ti hanno accarezzata con dolcezza.
Adesso siamo di nuovo a casa, noi tre per continuare questa avventura.
Vorrei vederti ma devo aspettare fine mese per la seconda eco, per adesso cerco di immaginarti tra le rotondità della mia pancia che Gatto scruta e annusa curioso; comincia ad avvertirti anche lui adesso, sembri più reale anche ai suoi occhi e mi sta letteralmente facendo impazzire per scegliere il nome da darti...io aspetto..arriverà anche quello..

martedì 3 aprile 2012

A pink lady

E' una bimba; nessun problema genetico.
Ieri per la prima volta ho gioito, ho pianto di felicità.
C'è ancora tanta strada da fare ma finalmente l'umore è quello giusto ed il sorriso ci accompagna.
Sono felice, non ho altre parole.

lunedì 26 marzo 2012

Silenzio

Sono in attesa di notizie.
I pensieri si accavallano, le paure giungono prepotenti.
Vorrei sapere o forse no.


Non riesco a pensare ad altro.

martedì 20 marzo 2012

dolce attesa??

Quel che si doveva fare è stato fatto.. un po' doloroso ma è già passato.
Adesso comincia l'attesa, tra pochi giorni il primo esito.
Mi lascio cullare dai pensieri positivi, abbiamo il 50 % di possibilità, possiamo farcela, dobbiamo farcela.
La nostra piccola "arachide" misura già 4 cm e mezzo e ieri ha partecipato al suo secondo concerto; dopo Jovanotti, le dolci note di James Taylor, per me la realizzazione di un desiderio. Alle prime note della ninnananna di Sweet baby James ho accarezzato lo stesso punto dove ieri mattina il dottore si soffermava così spesso e gliel'ho dedicata..ed ho pianto di felicità, forse per la prima volta da due mesi.

venerdì 16 marzo 2012

Giorno x in arrivo

Ho una paura incredibile..
Lunedi villocentesi.
Paura del dolore, del rischio aborto che comporta, dell'attesa, del risultato.
Un bel mix per questo fine settimana.
La presenza di mamma è stata preziosa in questi giorni per la compagnia, l'allegria e anche l'aiuto fisico; la nostra piccola dimora brilla.
Vorrei riuscire a mantenermi tranquilla, ma la notte pullula di cattivi pensieri che non riesco a mandar via; un po' di quel training autogeno di un tempo mi farebbe bene , ma non riesco a stare concentrata per più di due minuti.

Respiro e caccio i cattivi pensieri.
C'è bisogno di positività.

martedì 6 marzo 2012

Di nausee ed affini

E' cominciata la nausea, improvvisa, invadente ed io, da brava vomitatrice provetta, non le do' manco il tempo. Praticamente non trattengo altro che acqua...il resto giù per lo sciacquone.
Mi sento un rifiuto umano ambulante, ma è una cosa normale quindi stringo i denti e aspetto che finisca...deve finire!!
Nel frattempo, abbiamo fatto un'altra eco..un servizio fotografico completo per un esserino di due cm gentilmente offerto dall'amica ginecologa della mamma di Gatto con battito del cuore stile Varenne in stereo.
Martedi arriva mamma qui a Torino, riporterà ordine e pulito nel nostro monolocale e un po' di compagnia a me che ho la vita sociale di un panda. Lunedi 19 mi aspetta la villocentesi, poi due settimane di attesa incrociando l'incrociabile.

Avete qualche consiglio, rimedio della nonna, trucco per non vomitare così tanto??

lunedì 27 febbraio 2012

un cuore che batte dentro di me

Oggi ti ho rivisto con calma, 16,70mm di pura meraviglia.

Le perdite si sono fermate qualche giorno fa, complice il riposo assoluto e tu stavi ancora lì nella tua cameretta. Un altro passo avanti è stato fatto, 8 settimane e 4 giorni per l'esattezza.
Adesso aspettiamo la villocentesi sperando che vada bene e soprattutto che il risultato sia rassicurante.
Oggi comincio a sorridere di nuovo.

giovedì 23 febbraio 2012

Quattro anni fa

Quattro anni i nostri occhi si sono incontrati per la prima volta dal vivo; riesco ancora a ricordare ogni sensazione, ogni emozione di quel pomeriggio...Queste le parole scritte in aereo il giorno dopo nel rientro a casa.


Stazione centrale di Milano. Freddo. Forse un po’ d’ansia, che si trasforma in sorrisi, tanti. Cartina mini o plastificata? Meglio la metro. Busta troppo pesante. Duomo. Umidità. Ancora sorrisi. Galleria Vittorio Emanuele. Parole, parole, sensazioni rassicuranti. Teatro alla Scala. Non mi piace. Via Montenapoleone. Chiacchere tante e sorrisi. Piazza Cavour. Sosta. "Non mi so orientare". "Non importa, mi fido". Ci perdiamo. Ancora Duomo, adesso foto. Passi. Cappelli. Torniamo indietro. Confessioni a cuore aperto. Sguardi d’intesa. Non un momento di noia. Piazza 24 maggio. Via Torino e il ristorante della Mole. I navigli. Consultiamo la mappa. Ancora indietro. Mani. Corso di Porta Ticinese. Ristorante "Le colonne", sembra bello ma troppo deserto. Piazza Vetra? Biciclette. Si, Piazza Vetra. n°5. Niente prenotazione. "Ti lascio un biglietto da visita così tornate!". Rosso pomodoro. La Verace. Mano imperfetta. Francesca. Crepes alla nutella. Ancora passi, ancora sorrisi ancora chiacchere. Piazza Duomo. Brochure. Si ferma il mondo. Misurazione della febbre. Il mondo è ancora fermo. Respiri. Metro. Stazione centrale. Un po’ d’ansia, diversa stavolta. Taxi, un grazie in gola ma continuo contatto. Casa. Accadono sempre cose imperfette durante una passeggiata perfetta, ma si può vedere il mare…


Sicuramente è un po' ermetica da capire ma mi basta rileggerla per lacrimare come una fontana.


A distanza di quattro anni siamo ancora noi che ci regaliamo ogni giorno il nostro "occhi negli occhi" ....

martedì 21 febbraio 2012

Aggiornamenti

Sono ancora a letto. Le perdite sono diminuite, a volte scompaiono, altre volte riappaiono come per magia ma almeno sono più scure. Ho chiamato la ginecologa, dice di star tranquilla a riposo in attesa dell'eco che avevo prenotato per lunedi. Non sento dolori e credo sia una cosa positiva.Tutta questa immobilità mi pesa, ma tengo duro. C'è un fine più alto..

Vorrei solo non esser sola.

sabato 18 febbraio 2012

Paura

Eccomi qui, a letto a quest'ora di sabato pomeriggio; sono qui immobilizzata da ieri sera.
E' stato un pomeriggio assurdo, quello di ieri.
Preparavo la valigia per il we a Firenze, da lì ad un'ora sarebbe arrivato Gatto e saremmo partiti. Ho sentito qualcosa venir giù..era sangue rosso vivo..panico..Una corsa al Pronto Soccorso del Sant'Anna su consiglio della ginecologa; quattro lunghissime ore di attesa, stretti in un abbraccio mentre lavoravo su me stessa, sulla consapevolezza di quel che poteva essere accaduto..mille scenari mi si sono prospettati ed altri mille li ho cancellati con le lacrime.
Mi hanno fatto entrare da sola, incerta sulle gambe e nel cuore.
Eco transvaginale...ero pronta alla notizia, respiravo o almeno ci provavo..
Il medico di turno gira il monitor e mi fa vedere quel che accade; non capisco quel che dice, sono confusa, terrorizzata..mi indica uno sfarfallio.."Lo vede? Quello è il cuore. Gravidanza in evoluzione".
Mi lascio andare..l'infermiera mi tranquillizza...
Non sanno cosa stia succedendo..anche dalla visita sembra tutto ok ma queste perdite non sono un buon segno; riposo assoluto e speriamo si fermino.
Ci sono ancora, le maledette. Resto qui a letto e incrocio le dita.
Ma ho tanta, troppa paura.

E' lì in basso a sinistra, dove sentivo tutte quelle fitte all'inizio. Ci metto le mani su e spero resti con noi.

giovedì 16 febbraio 2012

Un colpo di "Fortuna"

Abbiamo informato i nostri genitori: una webcam per sentirci più vicini e vedere le reazioni live, le lacrime, i sorrisi.
I miei fratelli al telefono, così diversi anche nelle esternazioni: il piccolo si commuove e non riesce a trovare le parole, il grande che urla e mi riempie di chiacchere e domande.
Noi, io ed il mio Gatto, siamo ancora in trance; forse non riusciamo ancora a gioirne perchè è ancora troppo presto e ci sono mille incognite. Intanto, ho fatto una visita preliminare da una ginecologa (amica dei genitori di Gatto) che lavora in consultorio; pensavo a qualcosa di terribile, invece qui è tutto così straordinariamente professionale..ah la regione Piemonte..guardate un po' cosa fornisce...

L'agenda della gravidanza!!Tarda come sono mica avevo capito che la linea bianca era il profilo di una pancia!!comunque..ci sono tutte le informazioni sulla gravidanza, tutto quello che serve...anche tutte le impegnative per gli esami da fare, i corsi, la legislatura..una meraviglia!! Camminando tra i corridoi, altre donne la esibivano con orgoglio, mi son sentita parte della comunità.. ma la strada da fare è ancora lunga..
Ho prenotato per fine mese la prima eco, so che è ancora presto ma devo farla prima possibile per fissare la villocentesi. C'è un problema genetico che pesa come spada di Damocle sulla nostra testa; è forse questo che ci impedisce di godere appieno del momento, ma cerchiamo di restare positivi e viviamo la cosa con la giusta moderazione. Fortuna, questo il nome di battesimo della ginecologa, (che culo!!) ha fatto dei calcoli approssimativi ed oggi dovrei concludere la settima settimana (gioco di parole!)..siamo in corsa e restiamo uniti..modalità think positive attivata!

venerdì 10 febbraio 2012

4376

Ok, questo il numero comparso dopo l'esame alle beta di questa mattina.
Stendo un velo pietoso sulla leggiadria dell'analista che mi ha simpaticamente rotto una vena nel prelievo.
Non so a che settimana sto, quindi non so entro quali valori dovrei stare.
Devo trovare un ginecologo, fare una ecografia per la datazione e chiamare il genetista per prenotare la villocentesi.

Mi sento "meravigliosamente" confusa.

giovedì 9 febbraio 2012

...attesa ed inaspettata..

Non c'era tanto freddo ieri e il tubo dell'acqua calda si è finalmente scongelato dopo due giorni di bizze.
Sono riuscita a fare una doccia calda, rilassante, infinita.
Una lunga passeggiata ed una breve puntata al centro commerciale per prendere poche cose.
In parafarmacia ho preso il test.
Abbiamo cenato con un bel piatto di minestrone caldo.
Ci siamo stretti nel lettone a guardare Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato.
"...Willy aveva guadagnato una famiglia.."

Alla parola famiglia sentenzio : "Io vado a fare il test"
Ho dato a lui lo stick e l'ho tenuto stretto in un abbraccio.
La linea superba, insolente è comparsa subito.


Inutile dire che non ho chiuso occhio.
Da dove si comincia???

In un febbraio di un anno bisestile, quattro anni fa ti ho conosciuto ed è cominciato il nostro amore.
Quattro anni dopo, quello stesso febbraio con un giorno in più, ci fa questo regalo atteso ed inaspettato...

lunedì 6 febbraio 2012

Lacrime..

http://vimeo.com/36189168


E' quella richiesta urlata alla fine che mi lacera dentro...


"L'amore vero si dispera o va in estasi per un guanto perduto o per un fazzoletto trovato, e ha bisogno dell'eternità per la sua devozione e le sue speranze. Si compone insieme dell'infinitamente grande e dell'infinitamente piccolo."

venerdì 3 febbraio 2012

Di attese, di feste

"Dicono che c'è un tempo per seminare
e uno più lungo per aspettare
io dico che c'era un tempo sognato
che bisognava sognare"

Questo il mio oggi, la mia speranza, probabilmente la mia fissazione.

E' venerdì finalmente, sarà un weekend tutto per noi, per le cose che amiamo fare insieme.
Son parecchi mesi che non avevo un ritardo così, una settimana.
Può essere tutto, può essere niente.

Non voglio pensarci, anche se lo faccio.
Stasera cominciano i festeggiamenti per Sant'Agata; è la patrona della mia città di nascita, è un appuntamento che manco ormai da due anni. E' sempre stato un momento particolare per me che, pur non essendo una gran fanatica della chiesa, mi avvicinavo a questa figura di giovane donna, così piccola, all'apparenza fragile, ma così forte e coraggiosa. E' sempre stato il momento per vivere la mia città in festa, godere del suo abito elegante, dei suoi colori, dei suoi profumi; mi mancano i sapori, gli appuntamenti strategici con gli amici nei posti migliori, la sveglia all'alba con mamma per salutarne l'uscita per le vie della città.
Quest'anno, come lo scorso anno, la vedrò in streaming, non è la stessa cosa lo so ma ne sento il bisogno, questo è il momento in cui comincia davvero l'anno per me...

giovedì 2 febbraio 2012

Due destini

Sono entrambi convinti che un sentimento improvviso li unì.
E’ bella una tale certezza ma l’incertezza è più bella.

Non conoscendosi prima, credono che non sia mai successo nulla fra loro.
Ma che ne pensano le strade, le scale, i corridoi dove da tempo potevano incrociarsi?

Vorrei chiedere loro se non ricordano – una volta un faccia a faccia forse in una porta girevole?
uno “scusi” nella ressa? un “ha sbagliato numero” nella cornetta? – ma conosco la risposta.
No, non ricordano.

Li stupirebbe molto sapere che già da parecchio il caso stava giocando con loro.
Non ancora del tutto pronto a mutarsi per loro in destino, li avvicinava, li allontanava,
gli tagliava la strada e soffocando un risolino si scansava con un salto.

Vi furono segni, segnali, che importa se indecifrabili.
Forse tre anni fa o il martedì scorso una fogliolina volò via da una spalla all’altra?
Qualcosa fu perduto e qualcosa raccolto. Chissà, era forse la palla tra i cespugli dell’infanzia?

Vi furono maniglie e campanelli in cui anzitempo un tocco si posava sopra un tocco.
Valigie accostate nel deposito bagagli.
Una notte, forse, lo stesso sogno, subito confuso al risveglio.

Ogni inizio infatti è solo un seguito e il libro degli eventi
è sempre e aperto a metà. 

Wislawa Szymborska

martedì 24 gennaio 2012

L'elogio dei fantasintomi

E' arrivato il momento della guerra psicologica, il momento in cui il mio corpo si inventerà veri e propri sintomi da gravidanza mentre la mia testa sarà in piena angoscia tra seguire le illusioni del corpo e razionalizzare.

Questo è in assoluto il momento più brutto del mese perchè io entro in una specie di delirio: creerò mille immaginari scenari di gioia, troverò segni del destino inesistenti, alternati a momenti di coscienza e preservazione del mio instabile sistema nervoso.

La cosa positiva sarà il non essere da sola nel periodo del culmine; sarò giù in costiera, ci sarà Giò, ci sarà la mia mamma, ci sarà Panda, una festa per un 80° compleanno, mille motivi per sorridere e pochi momenti per pensare..poi arriverà il ciclo ma non ci sarà spazio per le lacrime, non stavolta....e se mai ce ne fosse qualcuna so di poter contare sui miei meravigliosi fazzoletti umani.

POSSO FARCELA!!!

mercoledì 11 gennaio 2012

..Zoccoletti leggeri...

Tornata alla base dopo giorni e giorni sballottata su e giù per l'Italia; giorni intensi, di sorrisi e di abbracci, di "famiglia", di "amici"...quanto mi ha fatto bene!!!
L'effetto dura ancora..e spero continui ancora per un po'.
C'è una personcina speciale che sa di questo posto; le ho regalato il libro di Ilaria (che ho trovato splendido!!!) ed ho dovuto un po' spiegarle come ero arrivata a lei e quindi...ho vuotato il sacco!!!Ecco parte di quel che mi ha scritto qualche giorno dopo:

"cerchiamo di sperare che presto, alle scarpe pesanti, sostituiremo zoccoletti leggeri :))"

Non avevo dubbi, Panda sei unica!!!! ..ed io mi sento più leggera!!